Prodotti /

Vetro Isolante

La vetrata isolante in gergo vetrocamera, e in linguaggio normativo "vetri uniti al perimetro", è un pannello vetrato utilizzato in edilizia, in particolare nei serramenti esterni (finestre e porte) e facciate continue, al fine di ridurre le perdite termiche ed acustiche dell'edificio. È costituita da due o più lastre di vetro unite tra di loro, al perimetro, da un telaio distanziatore in materiale metallico, solitamente alluminio, e separate tra di loro da uno strato d'aria o di gas (argon). Il tutto chiuso perimetralmente con appositi sigillanti (poliuretano, polisolfuro o silicone).

Leggi tutto

Vetro Stratificato

Vetro Stratificato

Si definisce vetro stratificato di sicurezza il vetro che in caso di rottura non rilascia frammenti di vetro pericolosi. L’intercalare utilizzato per i vetri stratificati serve a trattenere i frammenti di vetro, a limitare le dimensioni dell'apertura riducendo il rischio di ferite da taglio o penetrazione.
Quando si parla di vetro stratificato si intende sempre vetro stratificato di sicurezza. La definizione normativa di vetro stratificato indica un insieme composto da un foglio di vetro e da uno o più fogli di vetro e/o di plastica, uniti assieme con uno o più intercalari. Questa definizione non contempla prestazioni di sicurezza, ma nel normale uso comune per vetro stratificato è implicito il concetto di vetro stratificato di sicurezza.

Leggi tutto

Tende in vetrocamera

Le tende in vetrocamera sono una soluzione innovativa e molto utile in tutte le situazioni, professionali o domestiche, che richiedono di schermare la luce del sole in modo semplice ed efficace senza dover effettuare particolari manutenzioni continue. Questo sistema infatti prevede l’installazione di tende oscuranti veneziane orientabili all’interno del vetrocamera delle finestre o delle vetrate.

Leggi tutto

Vetro Temprato

Il vetro temprato termicamente è circa quattro volte più resistente di un vetro ricotto dello stesso spessore e di uguale configurazione, e deve rispondere ai requisiti della normativa EN 12150: parti 1 e 2. In caso di rottura si infrangerà in numerosi frammenti di dimensioni relativamente piccole, che avranno meno probabilità di provocare ferite gravi. Il tipico processo di produzione del vetro temprato termicamente prevede il riscaldamento del vetro fino a oltre 600° Celsius, seguito da un rapido raffreddamento volto a bloccare le superfici del vetro in uno stato di compressione, e l'interno in uno stato di tensione. Il vetro temprato è spesso chiamato "vetro di sicurezza", in quanto ottempera a tutti i requisiti stabiliti dalle varie "Normative e standard europei per gli edifici", che fissano gli standard per i vetri di sicurezza. Questo tipo di vetro è adatto sia a invetriature generali che a invetriature di sicurezza, come nel caso di porte scorrevoli, ingressi dei palazzi, bagni e docce, suddivisioni interne e per tutti gli altri impieghi che richiedano un vetro con elevate caratteristiche di resistenza e sicurezza. Una volta terminato il procedimento di tempratura, il vetro temprato non può subire altre lavorazioni - quali tagli, forature, molatura dei bordi, e qualsiasi modifica successiva, quale sabbiatura o incisione della superficie, causerà un indebolimento della struttura del vetro e potrà provocarne la rottura prematura.

Leggi tutto

Vetro con veneziana

Le vetrate con veneziana si ottengono montando una tenda veneziana nell'intercapedine di un vetrocamera, mantenendo lo scorrimento della tenda in un ambiente sigillato e riparato dalla polvere.

Leggi tutto

Vetro Strutturale

Leggi tutto

Contattaci

Qualsiasi richiesta info, non esitare clicca QUI

CONTATTACI